Chi Siamo
Sviluppare Business
Consulenza
Comunicazione
Clienti
Photogallery
Archivio
Contatti
Network
Our Work
Big&Small
Unica Italia



25 GIUGNO 2009
Mission Export Produit en Bretagne - Alla scoperta della distribuzione italiana. Milano 24-27 giugno 2009


Giovedì 25 Giugno presso il Grand Hotel Doria di Milano, Mauro Loy è stato invitato come relatore al Convegno organizzato da UBI FRANCE - Missions economiques sul tema della Grande Distribuzione Italiana.

Il convegno ha visto la partecipazione di quindici imprese francesi operanti in diversi comparti dell’agroindustria e della filiera agroalimentare.

Mauro Loy,  quale esperto del settore, ha illustrato alcuni elementi chiave presenti nella grande distribuzione italiana, con particolare riferimento alle problematiche dell’entrata dei prodotti agroalimentari francesi nel nostro mercato, i comportamenti del consumatore, le azioni del fornitore e i suoi rapporti con i buyer della distribuzione italiana.

 

 

 Sintesi dell'intervento di Mauro Loy

QUADRO ECONOMICO ITALIANO E ANDAMENTO DEI CONSUMI
Si stima che gli effetti della crisi economica perdureranno per tutto il 2009 e produrranno una significativa contrazione del PIL (-3,3%) unita ad una crescente disoccupazione e ad una flessione del reddito disponibile.
Questo induce il consumatore ad una maggiore cautela negli acquisti e si prevede che questa cautela continuerà anche nel 2010 quando la situazione economica dovrebbe iniziare a migliorare.
Nelle intenzioni del consumatore la spesa alimentare è però uno dei settori dove meno risparmieranno per contenere le spese.
Nel 2009 la crescita del fatturato complessivo della GDO è stato del +3,2%;
-Si registra un spostamento della spesa alimentare verso canali e prodotti più convenienti;
-Si riducono le vendite nel comparto CURA CASA e in parte nel FOOD confezionato;
-Crescono le vendite di prodotto FRESCO (+4,4%; verdura il comparto più performante +9,4);
-Crescono i prodotti legati alla sfera del benessere;
- Diminuisce il consumo extradomestico a vantaggio della distribuzione;
- Aumento della quota di mercato del canale DISCOUNT, che in alcune regioni (Lazio e Sud Italia) ha superato il 15% ;
- Ottima perfomance di crescita per SUPERSTORE;
- Sostanziale tenuta del canale LIBERO SERVIZIO

RETAIL MIX
Dal punto di vista dell’andamento dei prodotti sullo scaffale la marca commerciale è l’area di offerta più dinamica in tutti segmenti in cui compete e guida la crescita dei volumi.
Il segmento Premium è in notevole crescita, nel segmento di primo prezzo la marca commerciale “sostituisce” il prodotto industriale generico

CONSUMATORI
Il consumatore negli ultimi anni:
Consumatore + anziano (il 20% al centro Nord ha più di 65 anni)
Consumatore straniero (il 6% regolare ma la % è più alta con gli irregolari)
Consumatore + informato (internet, blog, ecologia, etc.)
Consumatore consapevole dell’atto d’acquisto (riduzione budget disponibile, + canali, cambia paniere)

 - Minor importanza del prezzo rispetto alla prossimità nella scelta del formato e dell’insegna
 - Aumentati i consumatori che fanno un trade off tra convenienza di prezzo su singoli prodotti e dimensione dello scontrino
 - Diminuita la disponibilità ad investire tempo nella spesa dei prodotti banali (l’ampiezza dell’assortimento non è più un sostituto del servizio di prossimità)
 - Diminuiti gli acquisti d’impulso a causa dell’utilizzo della lista della spesa e del volantino per la scelta dei prodotti
 - Diminuita la disponibilità del consumatore a stoccarsi in occasione della promozione

 - Minor importanza del prezzo rispetto alla prossimità nella scelta del formato e dell’insegna
 -Aumentati i consumatori che fanno un trade off tra convenienza di prezzo su singoli prodotti e dimensione dello scontrino
 - Diminuita la disponibilità ad investire tempo nella spesa dei prodotti banali (l’ampiezza dell’assortimento non è più un sostituto del servizio di prossimità)
 -Diminuiti gli acquisti d’impulso a causa dell’utilizzo della lista della spesa e del volantino per la scelta dei prodotti
 - Diminuita la disponibilità del consumatore a stoccarsi in occasione della promozione


FORNITORI
Il fornitore ha una funzione strategica per:
 - qualità dei prodotti
 - tempi di risposta alla domanda

I fornitori devono avere:
 - ampia capacità produttiva
 - ottimo capacità di sviluppo di relazioni
 - capacità collaborativa
 - standardizzazione
 - globalizzazione
 - capacità di risposta alle richieste del mercato

Il fornitore è presente lungo tutta la catena del valore.
La relazione con il fornitore è rivolta allo sviluppo del know how sui prodotti, sui livelli di stock e sulla gestione finanziaria.

Le forme di collaborazione tra buyer della distribuzione e fornitori possono essere distinte in:
 - a delega leggera: il distributore mantiene la progettazione di base e passa al fornitore la realizzazione industriale del prodotto.
 - a delega elevata: il fornitore interagisce col distributore sulla creazione del prodotto e sulla formazione del prezzo, la forma esteriore, i vincoli volumetrici ecc.. È questo un rapporto di vera e propria partnership col fornitore (una funzione ormai consolidata, il broker).
La formula a delega elevata: ha costi iniziali più elevati e pericolo di dispersione di know how, ma risponde più rapidamente agli stimoli della domanda e un minor costo di progettazione.
La formula a delega elevata deve prevedere forme contrattuali più studiate e stringenti, ma deve costituire “patrimonio d’impresa”.
La formula a delega elevata prevede risultati nel medio-lungo periodo e un rapporto che deve essere quindi di medio-lungo periodo.

 


News / mostra tutte
24 Novembre 2017
intervista di Mauro Loy su RAI 3

Nel programma di approfondimento mattutino del TGR Lazio, Mauro Loy ha presentato il Rapporto elaborato da Methos &...

23 Novembre 2017
Concluso il decennale di Big&Small

Il commercio a Roma vale 14 miliardi di euro. Una stima potenziale dei consumi che rappresenta i...

12 Novembre 2017
Big&Small dieci_Il programma

ROMA CAPITALE.

Nel decennale di Big&Small, Methos presenterà La Geografia commerciale di roma. ...


L'analisi di Methos sul commercio a Roma

Nel decennale di Big&Small, Methos presenterà La Geografia commerciale di roma. Mappatura ed opportunità di sviluppo per la filiera distributiva": un importante lavoro di analisi e monitoraggio della situazione commerciale romana, ...


Big&Small. La decima edizione

Big&Small la decima edizione è in programma a Roma all'Hotel Rome Cavalieri (Via Cadlolo, 101) il 22 Novembre 2017 alle ore 10.00

La decima edizione dal titolo “Roma Capitale. La via del commercio, la citt&agrav...


Artigiani del Cibo. Il think tank sull'artigianato enogastronomico

 “Artigiani del Cibo” : nasce il think thank sull’artigianato enogastronomico per promuovere un mercato trasparente e rivendicare il diritto dei consumatori ad un cibo buono, sano e nutriente. 

Il 21 Giugno...




Home       Chi siamo       Contattaci       Privacy e Cookie Policy

Methos S.r.l.      Reg. Impr. Roma, Cod. Fiscale, Part. IVA 04460801006      R.E.A. Roma N. 768665      Cap. Soc. 10.400,00 I.V.